Gli interventi di "Riforme istituzionali"

N 106 - 10/06/97
Associazione Malcolm X

Adesione al documento-appello del Com. per la dem. Cost.

Pur rimanendo convinti che sia quanto mai opportuno promuovere iniziative politiche di delegittimazione della fase costituente apertasi con l'istituzione della Commissione Bicamerale (vedi nostro documento-appello del febbraio '97: http://www.mclink.it/assoc/malcolm/riforme/astens.htm), l'Associazione Malcolm X aderisce al documento promosso dal COMITATO PER LA DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE: Tre principi inderogabili.
Ci sembra infatti importante, in questa fase, cercare di ricostituire un ampio schieramento di forze democratiche in grado di comunicare al paese i rischi di una revisione costituzionale tutta tesa a stravolgere l'assetto dei principi e dei diritti sanciti nella Prima Parte della Costituzione.
Soprattutto, è quanto mai urgente chiamare le cose con il loro nome: il semipresidenzialismo francese non può essere comparato con forme di governo tipo il cancellierato tedesco, e non è quindi concepibile che ci sia chi, a sinistra, continui a dichiarare che un sistema vale l'altro in quanto a contenuto di democraticità. Come non è possibile considerare il premierato forte, partorito dalla Bicamerale, una forma di governo che segue la tradizione parlamentare.
È infatti su queste mistificazioni che oggi si cerca di modellare il senso comune della gente, al fine di rendere accettabile qualsiasi riforma venga da questo Parlamento.

Roma 10/06/97


Intervento successivo

Intervento precedente


Indice Interventi

Indice Interventi (solo testo)